Come far germogliare rapidamente i semi: trucchi che devi provare.

Un seme è un miracolo in attesa di accadere. L‘embrione arriva preconfezionato con una scorta di cibo e le informazioni genetiche vitali necessarie per diventare una pianta proprio come i suoi genitori. I semi esistono in uno stato di dormienza, assorbendo ossigeno, emettendo anidride carbonica e consumando lentamente le riserve di cibo immagazzinate. Durante questo processo il seme monitora continuamente l‘ambiente esterno in attesa di condizioni ideali specifiche per quel particolare seme. Una volta che si verificano le condizioni ideali, il seme rompe la dormienza e germina. La piantina raccoglie energia attraverso le sue foglie mediante il processo di fotosintesi e assorbe nutrienti e acqua dal terreno attraverso le radici. Come giardinieri, il nostro obiettivo è fornire l‘ambiente ottimale per la germinazione e la crescita delle piantine.

Man mano che la pianta cresce e inizia a produrre il proprio cibo dai nutrienti che prende dal terreno, diventerà una pianta più grande. Il seme stesso è come un pacchetto di sopravvivenza. Contiene il cibo di cui il seme ha bisogno mentre sta crescendo le radici e si sta formando in una piccola pianta.

Se consumi cannabis abbastanza a lungo, è probabile che ti imbatterai in un seme nel tuo fiore di cannabis. Sia che tu voglia provare a germinare il seme immediatamente, o salvarlo per la strada, è importante sapere se il seme di cannabis è fattibile per essere germinato o meno.

Ci vuole solo la forma e il livello di umidità giusti per lo scafo o l‘involucro esterno duro del seme per consentire al seme di assorbire l‘umidità adeguata. Durante il processo di germinazione, un seme germoglierà usando la germinazione epigea o la germinazione ipogea. All‘interno del seme si trova l‘energia potenziale immagazzinata, l‘embrione di un seme e la capacità del seme di produrre cibo attraverso la fotosintesi.

È necessaria un‘umidità adeguata perché è la presenza di acqua che innesca il processo di germinazione per la maggior parte dei semi. Il tuo mix iniziale di semi dovrebbe essere pre-inumidito e mantenuto uniformemente umido, ma non saturato durante l‘intero processo. I coltivatori di successo metteranno anche in ammollo i semi per 2-8 ore prima della semina. L‘ammollo aiuterà ad avviare una corretta germinazione consentendo all‘acqua di penetrare nel tegumento. Ciò è particolarmente utile per i semi con tegumenti spessi e duri.

Alcuni semi potrebbero richiedere l‘ammollo prima di piantarli, mentre altri no. Assicurati di controllare tutte le informazioni sulla confezione come menzionato in precedenza. Se i tuoi semi richiedono l‘ammollo, dovrai farlo per diverse ore prima di aggiungerli al terreno di coltura.

Come tutti gli esseri viventi, le piante hanno bisogno di acqua. Una volta che un seme invia radici, queste radici forniranno acqua dal terreno alla pianta. Man mano che la pianta cresce e ha bisogno di più acqua, le radici si allungheranno e si allungheranno più lontano per trovare l‘acqua necessaria nel terreno.

La maggior parte dei semi sembra essere in grado di vivere nel terreno da 10 a 15 anni. Ma la durata dei semi varia enormemente. I semi di alcune erbe annuali hanno bisogno di germogliare entro poche settimane, mentre quelli di altre piante possono sonnecchiare per centinaia di anni.

Stratificare per il numero di giorni indicato tra parentesi. Se è richiesta una stratificazione di due mesi, C(60), un mese può funzionare per molte specie se il tempo è un vincolo. Alcuni semi potrebbero germogliare nella custodia. Se ciò si verifica con più di pochi semi, pianta immediatamente. Le specie del codice di germinazione C possono essere trovate qui.

Tieni presente che se stai piantando presto o ti capita di avere un raffreddore, un freddo potrebbe uccidere la pianta sensibile. Succede in natura e può succedere nel tuo giardino, quindi è una cosa di cui essere consapevoli (e una ragione per cui alcuni preferiscono far germinare i semi in casa).

Quando i semi vengono piantati, prima mettono radici. Una volta che queste radici hanno preso piede, una piccola pianta inizierà a emergere e alla fine a sfondare il terreno. Quando ciò accade, diciamo che il seme è germogliato. Il nome scientifico di questo processo è germinazione.

Ora, quando si tratta di germinazione, il tuo tasso di germinazione è fondamentalmente la percentuale di semi che germogliano sul numero totale di semi di una specifica coltura che pianti. Quindi, se pianti 10 semi di pomodoro e tutti germogliano, hai un tasso di germinazione del 100%. Tuttavia, se pianti 10 semi e solo sette di loro effettivamente germogliano e crescono in piante, allora questo è solo un tasso di germinazione del 70%.

Se 8 semi su 10 germinano, si ottiene un tasso di germinazione dell‘80%, che è abbastanza buono per la maggior parte delle verdure. Se solo 4 semi su 10 germinano, allora hai un tasso di germinazione del 40% e il seme è, a tutti gli effetti, inutile.

Sulla confezione dei semi ci sono le istruzioni su quanto in profondità piantare i semi. Questa è un‘altra area in cui la profondità ottimale dipenderà dalla pianta. I semi piccoli in genere devono essere posizionati sopra il terreno per una germinazione di successo. A causa delle loro piccole dimensioni, hanno immagazzinato il cibo solo per un periodo limitato di crescita. Se mettiamo semi piccoli troppo in profondità, la mancanza di ossigeno limiterà la germinazione dei semi, o la piantina esaurirà la sua riserva di cibo prima di raggiungere la superficie del suolo. D‘altra parte, i semi grandi necessitano di una posizione di semina profonda in modo che le radici possano crescere in profondità per un corretto ancoraggio.

Normalmente, dovresti piantare i tuoi semi tra 4-6 settimane prima di spostarli all‘esterno, tuttavia, le specie variano. Inoltre, potrebbe esserti richiesto di piantare i tuoi semi in casa prima del previsto o addirittura più tardi, tutto a seconda del tempo in quel momento.

Dopo che i semi sono germinati, richiedono un ambiente favorevole per la loro costituzione. Tutti questi fattori diventano disponibili se i semi hanno la possibilità di germinare nella loro ecologia originale o se l‘ecologia originale non è seriamente disturbata. 26.

Alcuni coltivatori di cannabis preferiscono iniziare con i cloni di cannabis rispetto ai semi di marijuana. Ogni percorso ha i suoi vantaggi, tuttavia, i semi sono in genere più facili da acquisire rispetto ai cloni. Mentre cloni e semi faranno entrambi il trucco, i semi sembrano anche essere una via più popolare in molte aree.

Innaffiare troppo poco o troppo può far sì che le piantine non maturino o crescano bene. Troppa acqua può annegare i semi, portandoli a marcire invece di germinare. Troppa poca acqua limiterà la quantità di umidità che possono assorbire, il che significa che non possono germogliare o le radici non saranno in grado di stabilirsi.

Una volta che il tuo seme è germogliato, fai un piccolo buco nel tuo terreno di coltura e posiziona l‘intero pellet all‘interno. Assicurati che anche il terreno di coltura sia umido ma non inzuppato, come il pellet o il cubo. Le radici emergeranno dal fondo del cubo e si insinueranno direttamente nel terreno di coltura.

Passaggio 7: trasferire i semi germogliati sul terreno di coltura. Alcuni semi germoglieranno più velocemente di altri. Non appena un seme mostra piccole radici è pronto per essere piantato. Trasferisci con cura il seme germogliato nei contenitori delle piantine o nei blocchi di terreno preparati. Fare molta attenzione a non danneggiare la radice. Se lo fai, il germoglio morirà. Se la radice è cresciuta nel tovagliolo di carta, taglialo intorno e pianta un tovagliolo di carta e tutto il resto.

I pellet di torba sono un altro modo per germinare i semi senza il rischio di danneggiare le giovani radici. I pellet di torba sono torba compressa, che è fatta di materia vegetale parzialmente decomposta ed è semplicemente deliziosa per le giovani piante. Il pellet si ingrandisce quando si aggiunge acqua, formando un contenitore di terreno alternativo denso di sostanze nutritive attorno ai semi in germinazione.

Ogni pacchetto di semi di erba di alta qualità dovrebbe seminare con un tasso di germinazione del 90-95%, il che significa che il 90-95% dei semi sono vitali e prenderanno piede. Tuttavia, molti tipi di semi di erba di bassa qualità hanno solo un tasso di germinazione molto più basso, quindi, per ogni 100 semi che pianti, solo la metà può germinare correttamente.

Quando stai cercando di far germogliare i semi, l‘umidità costante è fondamentale. Usando un annaffiatoio puoi tenerlo vicino alla superficie del terreno e dirigere il beccuccio, ottenendo solo una minima acqua sul fogliame. Le piante fanno anche un buon lavoro nell‘indicare quando hanno bisogno di acqua.

Nelle loro prime settimane di vita, le piantine hanno bisogno di più umidità vicino alla superficie dove sono le loro radici. I primi 1 o 2 pollici di terreno dovrebbero essere costantemente umidi ogni giorno. Man mano che le loro radici si stabilizzano, innaffia meno frequentemente durante la settimana (ma più profondamente in modo che i primi 4 pollici di terreno rimangano umidi) per incoraggiare le radici a scendere e stabilirsi saldamente.

Continua a monitorare il terreno per assicurarti che rimanga umido. Entro una settimana (o non più di 4 giorni) dovresti iniziare a vedere gli steli emergere dal terreno. Ora hai una piantina! Una volta che le tue piante sono alte da 5 a 10 centimetri, trapianta le piante in un vaso più grande con gli steli più a terra. La tua pianta avrà ora molte radici che la sosterranno per il resto della sua vita.

Per molte piante, puoi iniziare a seminare in casa e trapiantare le piantine nel terreno del giardino o in contenitori all‘aperto. Oppure semina i semi direttamente nel terreno del giardino o nei contenitori quando le temperature del suolo sono abbastanza calde. In entrambi i casi, dovresti leggere il pacchetto di semi per determinare le esigenze di germinazione delle piante che stai coltivando.

Se vuoi sapere come germinare rapidamente i semi, è questo. Immergi i semi a temperatura ambiente in acqua calda. Assicurati che l‘acqua non sia calda. Non vuoi mai che i tuoi semi siano esposti a un calore di 95 gradi Fahrenheit o più caldo. L‘acqua dovrebbe essere tiepida, da 75 a 80 gradi al massimo.

A seconda del tipo di semi di erba che stai piantando, la germinazione richiede da circa cinque a 30 giorni. In questo momento, puoi utilizzare tecniche di pre-germinazione e apportare modifiche specifiche a questi fattori di crescita per accelerare il processo.

Per preparare il terreno per il tuo seme, spingici dentro il dito per creare un piccolo foro profondo fino a 1, 5 cm (0, 6 pollici). Puoi anche usare una penna o una matita. Metti un seme nel foro preparato e coprilo di terra. Se hai già germinato, il seme avrà una radice: posiziona la radice rivolta verso il basso (ne parleremo più avanti). Dopo aver coperto il tuo seme con terreno sciolto, non scherzare con esso. Ciò include spingerlo ulteriormente verso il basso: questo accadrà naturalmente mentre lo innaffi.

Come puoi vedere nelle immagini qui sotto, il vassoio di rooting rapido viene fornito imballato. Una volta aperta la confezione, vedrai 50 Rooter rapidi già impostati nel vassoio. Il luogo di riposo per ogni Rapid Rooter ha un foro sul fondo in modo che l‘acqua all‘interno del vassoio venga assorbita. La parte superiore si stacca da quella inferiore.

Alcuni proprietari di case, in particolare quelli situati negli stati della zona di transizione, utilizzeranno una miscela di erbe fresche e calde. Forse hai molte aree ombreggiate e alberi sulla tua proprietà, che mantengono fresche alcune parti. In questi casi, potrebbe essere necessario utilizzare erbe della stagione fredda anche se il clima è più adatto ai tipi di erba della stagione calda.