Iniziare le piante dal seme per il giardiniere domestico.

I semi sono incredibili. Sebbene possano sembrare piccoli oggetti senza vita, i semi sono potenti esseri viventi che aspettano solo le giuste condizioni per fare le loro cose! Ogni seme contiene esattamente ciò di cui ha bisogno ed è progettato specificamente per il lavoro che deve svolgere. Tutti i semi hanno la stessa missione. Germinare e crescere in una pianta che produrrà più semi.

Ogni pacchetto di semi di erba di alta qualità dovrebbe seminare con un tasso di germinazione del 90-95%, il che significa che il 90-95% dei semi sono vitali e prenderanno piede. Tuttavia, molti tipi di semi di erba di bassa qualità hanno solo un tasso di germinazione molto più basso, quindi, per ogni 100 semi che pianti, solo la metà può germinare correttamente.

Quando ottieni semi secchi in un negozio di giardinaggio, i semi sono dormienti, il che significa che sono inattivi. Tutto ciò che serve di solito per svegliarli, però, è solo aggiungere acqua. Sia che li pianti in un terreno umido o semplicemente li avvolga in un tovagliolo di carta umido, inizieranno a prendere vita.

I semi pre-germoglianti sono un metodo utilizzato per germinare i semi su un tovagliolo di carta umido prima che vengano piantati. È un ottimo trucco per il giardinaggio che accelera la germinazione fornendo ai semi condizioni di umidità, aria e temperatura perfette all‘interno.

Per germinare i semi in una spugna, hai bisogno di una spugna pulita e asciutta. Farà una spugna da cucina. Quindi devi farlo funzionare con acqua pulita e tiepida. La spugna impregnerà l‘acqua, ma non dovrebbe gocciolare con essa. Metti i semi all‘interno della spugna e la spugna su un piatto pulito. Controlla regolarmente la spugna per eventuali germogli.

La prima cosa da considerare è se i semi fossero vitali in primo luogo. Se i tuoi semi non sono germogliati entro il numero appropriato di giorni (questo dipenderà dai tuoi semi), allora potresti prendere in considerazione l‘uso di una penna o una matita per scavare delicatamente nel terreno e trovare il seme.

Quando i semi vengono piantati, prima mettono radici. Una volta che queste radici hanno preso piede, una piccola pianta inizierà a emergere e alla fine a sfondare il terreno. Quando ciò accade, diciamo che il seme è germogliato. Il nome scientifico di questo processo è germinazione.

Una volta che i semi sono germogliati, dovrebbero essere piantati. Se hai usato un metodo di germinazione che richiede di spostare i tuoi germogli, fallo con attenzione, poiché il fittone è molto fragile. Non vuoi toccarlo. Se lo tocchi o lo rompi, potrebbe sopravvivere, ma bloccherà sicuramente la crescita della tua pianta.

Man mano che la pianta cresce e inizia a produrre il proprio cibo dai nutrienti che prende dal terreno, diventerà una pianta più grande. Il seme stesso è come un pacchetto di sopravvivenza. Contiene il cibo di cui il seme ha bisogno mentre sta crescendo le radici e si sta formando in una piccola pianta.

I pellet di torba sono un altro modo per germinare i semi senza il rischio di danneggiare le giovani radici. I pellet di torba sono torba compressa, che è composta da materia vegetale parzialmente decomposta ed è semplicemente deliziosa per le giovani piante. Il pellet si ingrandisce quando si aggiunge acqua, formando un contenitore di terreno alternativo denso di sostanze nutritive attorno ai semi in germinazione.

Nelle loro prime settimane di vita, le piantine hanno bisogno di più umidità vicino alla superficie dove sono le loro radici. I primi 1 o 2 pollici di terreno dovrebbero essere costantemente umidi ogni giorno. Man mano che le loro radici si stabilizzano, innaffia meno frequentemente durante la settimana (ma più profondamente in modo che i primi 4 pollici di terreno rimangano umidi) per incoraggiare le radici a scendere e stabilirsi saldamente.

Come tutti gli esseri viventi, le piante hanno bisogno di acqua. Una volta che un seme invia radici, queste radici forniranno acqua dal terreno alla pianta. Man mano che la pianta cresce e ha bisogno di più acqua, le radici si allungheranno e si allungheranno più lontano per trovare l‘acqua necessaria nel terreno.

Per quanto io preferisca far germinare i miei semi in acqua, ha il suo rovescio della medaglia. Ad un certo punto, dovrai maneggiare i tuoi semi, e questo è rischioso. I semi in germinazione sono delicati e le radici sono particolarmente fragili. Se li danneggi in qualche modo, la tua pianta potrebbe non svilupparsi bene. Fai molta attenzione quando metti il ​​seme germogliato nel terreno e, se possibile, posiziona la radice rivolta verso il basso.

Innaffiare troppo poco o troppo può far sì che le piantine non maturino o crescano bene. Troppa acqua può annegare i semi, portandoli a marcire invece di germinare. Troppa poca acqua limiterà la quantità di umidità che possono assorbire, il che significa che non possono germogliare o che le radici non saranno in grado di stabilire.

Sulla confezione dei semi ci sono le istruzioni su quanto in profondità piantare i semi. Questa è un‘altra area in cui la profondità ottimale dipenderà dalla pianta. I semi piccoli in genere devono essere posizionati sopra il terreno per una germinazione di successo. A causa delle loro piccole dimensioni, hanno immagazzinato il cibo solo per un periodo limitato di crescita. Se mettiamo semi piccoli troppo in profondità, la mancanza di ossigeno limiterà la germinazione dei semi, o la piantina esaurirà la sua riserva di cibo prima di raggiungere la superficie del suolo. D‘altra parte, i semi grandi necessitano di una posizione di semina profonda in modo che le radici possano crescere in profondità per un corretto ancoraggio.

La maggior parte dei semi sembra essere in grado di vivere nel terreno da 10 a 15 anni. Ma la durata della vita dei semi varia enormemente. I semi di alcune erbe annuali hanno bisogno di germogliare entro poche settimane, mentre quelli di altre piante possono sonnecchiare per centinaia di anni.

Ci sono poi piante che devono essere mantenute umide con uno sbalzo di temperatura. Ad esempio, alcuni semi devono essere mantenuti caldi e umidi, seguiti da un periodo di freschezza e umidità, o viceversa. Questo simula le condizioni naturali e induce i semi a germogliare.

Dopo che i semi sono germinati, richiedono un ambiente favorevole per la loro costituzione. Tutti questi fattori diventano disponibili se i semi hanno la possibilità di germinare nella loro ecologia originale o se l‘ecologia originale non è seriamente disturbata. 26.

Per preparare il terreno per il tuo seme, spingici dentro il dito per creare un piccolo foro profondo fino a 1, 5 cm (0, 6 pollici). Puoi anche usare una penna o una matita. Metti un seme nel foro preparato e coprilo di terra. Se hai già germinato, il seme avrà una radice: posiziona la radice rivolta verso il basso (ne parleremo più avanti). Dopo aver coperto il tuo seme con terreno sciolto, non scherzare con esso. Ciò include spingerlo ulteriormente verso il basso: questo accadrà naturalmente mentre lo innaffi.

Una delle cose più frustranti nell‘iniziare le verdure dal seme è aspettare che emergano dal terreno. La pre-germinazione dei semi è un ottimo metodo per il giardiniere impaziente, perché ti permette di vedere i tuoi semi germogliare prima che vengano ricoperti di terra.

Il miglior metodo di germinazione è quello che funziona per te, e se sei come me, vorrai qualcosa di semplice e naturale. Il mio modo preferito per far germinare i semi è un bagno di 24 acqua seguito dalla germinazione del terreno, ma qualcos‘altro potrebbe funzionare meglio per te. Ecco tre dei modi più semplici per germinare i semi.

L‘umidità essenzialmente riporta in vita il seme. Quando il seme si riempie di acqua in un processo chiamato imbibizione, attiva gli enzimi per avviare il processo di germinazione. D‘altra parte, troppa acqua può far marcire i semi invece di svilupparsi in una piantina. Quindi, è necessaria un‘umidità adeguata per ottenere i migliori risultati.

Continua a monitorare il terreno per assicurarti che rimanga umido. Entro una settimana (o non più di 4 giorni) dovresti iniziare a vedere gli steli emergere dal terreno. Ora hai una piantina! Una volta che le tue piante sono alte da 5 a 10 centimetri, trapianta le piante in un vaso più grande con gli steli più a terra. La tua pianta avrà ora molte radici che la sosterranno per il resto della sua vita.

Passaggio 7: trasferire i semi germogliati sul terreno di coltura. Alcuni semi germoglieranno più velocemente di altri. Non appena un seme mostra piccole radici è pronto per essere piantato. Trasferisci con cura il tuo seme germogliato nei contenitori delle piantine o nei blocchi di terreno preparati. Fare molta attenzione a non danneggiare la radice. Se lo fai, il germoglio morirà. Se la radice è cresciuta nel tovagliolo di carta, taglialo intorno e pianta un tovagliolo di carta e tutto il resto.

Cerca di mantenere i semi di prova in condizioni che corrispondano strettamente ai requisiti di germinazione ideali per i semi. Per la maggior parte questo significherà tenerli caldi e umidi. Potrebbe essere necessario bagnare nuovamente gli asciugamani di tanto in tanto usando il flacone spray o il mister.

Imparare a far germinare i semi velocemente implica conoscere i fattori che ne influenzano la crescita. Questi includono acqua, fonte di luce (i germogli crescono verso la luce), tipo di seme germinato, tipo di terreno e stagione. Semi diversi richiedono quantità e bisogni diversi per ciascuno di questi elementi, quindi è importante fare la tua ricerca PRIMA di iniziare il processo di germinazione dei semi. Inutile dire che questa guida ti fornirà le basi.

Crea una superficie piana raschiando il terreno in eccesso con una tavola o un coltello. Non comprimere o compattare il terreno che renderebbe più difficile l‘inizio dei semi. Alcuni giardinieri rassoderanno leggermente il terreno con una tavola per creare una superficie piana. Inumidisci il terreno annaffiando con cura dall‘alto o lasciando che l‘acqua si impregni dal fondo. Lasciare defluire l‘acqua in eccesso.

La germinazione è lo sviluppo di una pianta da un seme o da una spora. Per le migliori possibilità di successo, scegli semi di colore marrone scuro senza danni visibili (Figura 1). In media puoi prevedere che circa il 75% dei tuoi semi marrone scuro germinerà. Ordinare semi da un selezionatore rispettabile può aumentare questo tasso fino al 90%.

La germinazione richiede la presenza di condizioni ambientali adeguate, compresa una quantità sufficiente di acqua, ossigeno e una temperatura adeguata. Tuttavia, in molte specie l‘inizio della germinazione è preceduto da un periodo di inattività metabolica, noto come dormienza. Mentre sono dormienti, i semi non germogliano nemmeno in condizioni favorevoli, ma alla fine rompono la loro dormienza e iniziano a svilupparsi. I processi nel seme mediante i quali viene interrotta la dormienza sono noti come post-maturazione. La dormienza serve a dare ai semi una migliore possibilità di sopravvivere a condizioni sfavorevoli e di svilupparsi con successo in piante. Ad esempio, i semi prodotti e dispersi poco prima dell‘inizio di una stagione fredda potrebbero non sopravvivere se germinassero subito. La dormienza consente loro di attendere la stagione fredda e di iniziare la crescita quando le condizioni sono più favorevoli per la pianta matura, in primavera. I tipici periodi di dormienza dei semi variano ampiamente da specie a specie (e anche all‘interno dei semi di una data specie), così come i meccanismi con cui viene interrotta la dormienza.

Se 8 semi su 10 germinano, si ottiene un tasso di germinazione dell‘80%, che è abbastanza buono per la maggior parte delle verdure. Se solo 4 semi su 10 germinano, allora hai un tasso di germinazione del 40% e il seme è, a tutti gli effetti, inutile.

Come gli umani, anche i semi hanno bisogno di respirare. La maggior parte dei semi non germoglierà in condizioni impregnate d‘acqua, perché l‘acqua sta occupando tutto lo spazio aereo nel terreno. Quindi, un corretto drenaggio è importante per fornire abbastanza ossigeno ai semi in crescita. L‘aerazione mediante aratura o miscelazione del terreno può aumentare l‘ossigeno disponibile per crescere. Questo è il motivo per cui ottenere la consistenza del terreno prima di piantare può davvero aiutare con i tuoi raccolti. Anche aggiungere del compost e assicurarti che il tuo giardino sia adeguatamente drenato può aiutare in questo senso.