I benefici per la salute e la bellezza dell‘olio di semi neri.

Altri usi includono l‘abbassamento della pressione sanguigna, l‘abbassamento dei livelli di colesterolo, il trattamento del cancro e il rafforzamento del sistema immunitario. Potresti leggere che è stato rilasciato un brevetto per coprire l‘uso del seme nero per migliorare l‘immunità, ma non lasciarti ingannare. La presenza di un brevetto non significa che il seme nero si sia dimostrato efficace per questo uso.

L‘olio di semi neri può essere utile per la funzionalità epatica, ma assumere troppo olio di semi neri può anche essere dannoso per il fegato e i reni. Se hai problemi con uno di questi organi, parli con il medico per determinare una dose sicura (se presente). Inoltre, l‘olio topico di semi neri può causare reazioni allergiche. Fai un patch test prima di applicarlo su una vasta area della pelle.

L‘olio di semi neri può rallentare la coagulazione del sangue e aumentare il rischio di sanguinamento. Se hai un disturbo emorragico o stai assumendo farmaci che influenzano la coagulazione del sangue, non dovresti assumere olio di semi neri. Interrompi l‘assunzione di olio di semi neri almeno due settimane prima di un intervento chirurgico programmato.

In uno studio clinico su 52 donne, un gel contenente il 30% di olio di semi neri applicato nel sito del dolore due volte al giorno per due cicli mestruali ha ridotto il dolore al seno di circa l‘82%. Questo è stato significativamente maggiore di quello visto con un gel placebo, che ha ridotto il dolore del 18% [20].

Questo studio ha scoperto che la combinazione di cocco e olio di semi neri ha prodotto una crescita media dei capelli di 2, 6 cm (circa un pollice) nel corso di quattro settimane. In confronto, i capelli che non hanno ricevuto alcun trattamento sono cresciuti solo di 1, 09 cm (circa 0, 43 pollici).

Alcuni studi condotti solo su animali suggeriscono che l‘olio di semi neri potrebbe aiutare a migliorare i livelli di zucchero nel sangue, ridurre i sintomi della psoriasi e ridurre i sintomi associati a malattie del fegato e dei reni. Tuttavia, gli esperti non sanno se questi particolari benefici si vedrebbero anche negli esseri umani e sono necessarie ulteriori ricerche prima di raccomandarne l‘uso per questi problemi.

Secondo un articolo del Journal of Endocrinology & Metabolism, l‘olio di semi neri può avere proprietà antidiabetiche e migliorare i livelli di zucchero nel sangue. Ancora una volta, questo studio ha utilizzato modelli animali, quindi sono necessarie ulteriori ricerche per confermare l‘efficacia dell‘olio negli esseri umani.

Oltre ad essere studiato come trattamento naturale per la caduta dei capelli, l‘olio di semi neri viene anche studiato come potenziale trattamento naturale per altri disturbi e condizioni mediche. Attualmente, la ricerca mostra che il seme nero è associato a diversi potenziali benefici per la salute: .

Le persone usano tradizionalmente l‘olio di semi neri per migliorare l‘infiammazione, le allergie, la difesa immunitaria e la perdita di peso. Nonostante sia pubblicizzato come \I ricercatori hanno concluso che l‘aggiunta di timochinone (dall‘olio di semi neri) al tamoxifene può rappresentare una nuova modalità terapeutica per la gestione del cancro al seno.

Le informazioni su questo sito Web non sono state valutate dalla Food & Drug Administration o da qualsiasi altro ente medico. Non miriamo a diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcuna malattia o malattia. Le informazioni sono condivise solo per scopi didattici. È necessario consultare il proprio medico prima di agire su qualsiasi contenuto di questo sito Web, soprattutto in caso di gravidanza, allattamento, assunzione di farmaci o condizioni mediche.

Inoltre, è importante tenere presente che gli integratori alimentari sono in gran parte non regolamentati dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti. È illegale commercializzare un prodotto integratore alimentare come trattamento o cura per una malattia specifica o per alleviare i sintomi di una malattia. La FDA non testa i prodotti per la sicurezza o l‘efficacia.

Fortunatamente, Madre Natura fornisce potenti agenti che possono aiutare non solo a superare la tempesta, ma forse anche a dissuaderla dall‘infuriare. Una di queste opzioni può essere trovata attraverso la pianta del seme nero (Nigella sativa) e l‘olio che ne deriva.

La Nigella sativa è una pianta fiorita diffusa in tutta l‘India, l‘Arabia e l‘Europa. I semi, comunemente noti come semi neri o cumino nero, vengono utilizzati in cucina e nella medicina tradizionale per ridurre le infiammazioni, oltre che per curare infezioni e tumori.

Infine, un‘ampia revisione di oltre 800 pazienti ha concluso che il seme nero può abbassare la pressione sanguigna leggermente elevata, con la polvere di semi di cumino nero che ha un effetto più forte dell‘olio. Gli autori hanno sottolineato che può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna solo in casi lievi e può richiedere 2 mesi per ottenere qualsiasi effetto [14].

Molti studi preclinici su linee cellulari e vari sistemi modello di cancro hanno precedentemente trovato le molteplici proprietà antitumorali del timochinone dall‘olio di semi neri. Alcuni studi clinici hanno anche dimostrato che l‘assunzione di olio di semi neri / timochinone può ridurre l‘effetto collaterale indotto dalla chemioterapia della neutropenia febbrile nei bambini con tumori cerebrali, la tossicità epatica indotta dal metotrexato nei bambini con leucemia e può migliorare la risposta alla terapia con tamoxifene nei pazienti con cancro al seno . Tuttavia, integratori di olio di semi neri o integratori di timochinone dovrebbero essere assunti come parte della dieta solo dopo aver consultato il proprio medico per evitare interazioni avverse con i trattamenti in corso e gli effetti collaterali dovuti ad altre condizioni di salute.

Grazie alle sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, il seme nero e / o il timochinone possono esercitare effetti positivi sulla salute e sulla forza delle ossa. Negli studi sugli animali, è stato scoperto che l‘olio di semi neri inverte i cambiamenti ossei indotti dal diabete e migliora la guarigione nelle fratture ossee non osteoporotiche. 14.

Un estratto bollito dei semi ha migliorato i sintomi asmatici in uno studio (15 ml / kg di 0, 1 g% di estratto bollito al giorno) su 29 pazienti asmatici. Ha ridotto la frequenza dei sintomi dell‘asma, respiro sibilante e ha migliorato la funzione polmonare in 3 mesi. I pazienti che hanno assunto l‘estratto di semi di cumino nero avevano anche una ridotta necessità di ulteriori farmaci e inalatori [3].

Quale cibo mangi e quali integratori prendi è una decisione che prendi tu. La tua decisione dovrebbe includere la considerazione delle mutazioni genetiche del cancro, quali cancro, trattamenti e integratori in corso, eventuali allergie, informazioni sullo stile di vita, peso, altezza e abitudini.

Quando si sceglie un olio, molti consumatori preferiscono acquistare un prodotto spremuto a freddo e biologico per assicurarsi che l‘olio sia nel suo stato più naturale. Leggi attentamente le etichette per assicurarti che altri ingredienti non siano stati aggiunti al prodotto che scegli.

Ad esempio, in un piccolo studio su 10 pazienti con colesterolo alto, 1 g di polvere di semi neri prima di colazione per 2 mesi ha anche ridotto i suddetti lipidi nel sangue [26]. In uno studio su 88 pazienti simili (RCT), 2 g di capsule di semi neri hanno abbassato colesterolo, LDL e trigliceridi dopo un mese [27].

Il seme nero sembra supportare livelli sani di lipidi nel sangue, in particolare colesterolo totale, colesterolo LDL e trigliceridi. 15 16 17 18 Gli effetti dei semi neri sul colesterolo HDL sono stati contrastanti, con alcune ricerche che mostrano un miglioramento e altre nessun cambiamento. Ci sono anche alcune prove che suggeriscono che il seme nero potrebbe supportare una sana funzione endoteliale e una sana pressione sanguigna. 19 30 20 21 22 .

I risultati di questo studio hanno indicato che solo 2. Il 2% dei bambini nel gruppo che assumeva semi neri aveva neutropenia febbrile mentre nel gruppo di controllo, il 19, 2% dei bambini aveva effetti collaterali di neutropenia febbrile. Ciò significa che l‘assunzione di semi neri insieme alla chemioterapia ha ridotto l‘incidenza di episodi di neutropenia febbrile dell‘88% rispetto al gruppo di controllo.

Quindi cos‘è esattamente questa presunta pozione miracolosa? L‘olio di semi neri proviene da un piccolo arbusto da fiore noto come Nigella sativa. Cresce principalmente in Medio Oriente, Sud-Est asiatico ed Europa orientale. È stato usato per secoli come trattamento medicinale. I ricercatori hanno fatto risalire l‘uso all‘antico Egitto, dove l‘olio di semi neri era designato per tutto, dalla conservazione degli alimenti al trattamento di alcuni disturbi, come l‘asma, la tosse, il dolore addominale e persino le arterie ostruite.

AVVERTENZA: in caso di gravidanza, allattamento, assunzione di farmaci o condizioni mediche, consultare il medico prima dell‘uso. Se si verificano reazioni avverse, interrompere immediatamente l‘uso di questo prodotto e consultare il medico. Se il sigillo sotto il cappuccio è danneggiato o mancante, non utilizzarlo. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Conservare in luogo fresco e asciutto. Tenere lontano dal calore o dalla luce solare diretta.

Questo articolo è solo a scopo informativo e non costituisce un consiglio medico. Le informazioni qui contenute non sostituiscono e non dovrebbero mai essere utilizzate per una consulenza medica professionale. Parla sempre con il tuo medico dei rischi e dei benefici di qualsiasi trattamento.

L‘olio di semi di cumino nero non è affatto nuovo, ma ultimamente sta facendo colpo come rimedio per tutto, dal mantenimento del peso alle articolazioni doloranti. Quindi l‘olio di semi di cumino nero merita un posto nella tua gamma di integratori ben curata? Qui parleremo di olio di semi di cumino nero, cosa può fare per te e come metterne le mani su una versione di qualità.