Come coltivare la menta dai semi in vasi da interno.

Etichetta una piccola busta bianca. Nota il tipo di menta e la data in cui sono stati raccolti i semi di menta. Versa i semi di menta nella busta e conserva la busta in un luogo fresco e asciutto dove la temperatura sarà compresa tra 40 e 50 gradi Fahrenheit.

Questi semi sono un ottimo complemento nel tuo giardino interno perché crescono sempre in bellissime piante di menta sane con foglie rotonde. Allo stesso modo, queste piante sono cariche di freschezza. Il sapore della menta di queste foglie può esaltare i tuoi piatti. Pertanto, usalo nel tuo cibo o per qualsiasi altro scopo come preferisci.

La menta è una pianta che non ama molto la concimazione e può farne a meno. Si consiglia di fertilizzare la pianta con un fertilizzante ad ampio spettro. In secondo luogo, è necessario concimare una o due volte durante l‘intera stagione di crescita.

Porta un po‘ di menta verde; può essere una menta da interni ideale. Conosciuto anche come menta di agnello, menta da giardino, menta comune o menta di sgombro. Un vaso di questo nella tua casa può essere un‘ottima scelta, ma assicurati che riceva abbastanza luce solare per farla crescere sana e saporita.

Dovrei potare la menta? Assolutamente sì, come tutte le piante anche la menta va potata. in questo modo è possibile mantenere la crescita della pianta. taglia la pianta a circa la metà della sua altezza effettiva e lasciala crescere. Come pianta quando si consumano le foglie, cerchiamo foglie grandi ed elastiche.

Per un sapore migliore, continua a tagliare la menta per stimolare la nuova crescita delle foglie. Dopo che la fioritura è terminata alla fine dell‘estate, tagliare le piante appena sopra il livello del suolo e nutrire con un fertilizzante ad alto contenuto di azoto per incoraggiare un nuovo flusso di foglie per la raccolta autunnale.

La prossima sezione entra nei dettagli su Come coltivare la menta dalle talee? si dice che per essere sicuri della pianta di cui ci si accinge a prendersi cura, è meglio piantarle da talea in modo da essere sicuri della qualità della pianta. ci sono anche più possibilità che la pianta cresca bene quando viene piantata da talee.

Quando pianti la menta, distanzia ogni talea o piantina a circa 18 pollici di distanza, in modo che le piante abbiano uno spazio adeguato per crescere e diffondersi. L‘aggiunta di uno strato di pacciame sulla parte superiore del terreno aiuterà a conservare l‘umidità e manterrà felice la tua menta durante la stagione di crescita.

Per seminare i semi di menta in una pentola, cospargili sulla superficie del terreno e applica una leggera copertura di terra sopra. Hanno bisogno di luce per germogliare, quindi assicurati che lo strato di terreno non sia spesso. Mantieni il terreno umido e aspetta che germoglino (ci vorranno 10 giorni o più).

Quanto spesso dovresti innaffiare la menta quando piantata all‘aperto? Quando si pianta la menta all‘aperto, la quantità di menta d‘acqua richiesta dipende dal clima. Se vivi in ​​una posizione soleggiata, queste piante avranno bisogno di più acqua rispetto alle posizioni più fresche. Dipende anche se le piante sono in vaso o piantate in piena terra.

Il video qui sopra mostra come prelevare con successo le talee da una pianta esistente e prepararle per la semina nel proprio giardino. Dopo alcune settimane in una tazza d‘acqua, il gambo della talea di menta produrrà radici e alla fine si trasformerà in una pianta di menta intera se la metti in giardino.

Una volta che vedi che le radici sono abbastanza forti da sostenere la pianta. disporli in una fioriera e coprirli con un terriccio di buona qualità. Innaffia generosamente la pianta e lascia che cresca naturalmente. In pochi giorni vedrai la pianta diffondersi e moltiplicarsi.

La menta piperita è una super pianta per contenitori da terrazzo e patio. Usa un grande contenitore per dare a questa pianta lo spazio per allargare e tagliare tutti gli steli finali che potrebbero toccare il terreno sotto il vaso per evitare che la tua pianta si radichi dove tocca e si diffonda lungo il terreno.

Una volta che il mix e il contenitore sono pronti, puoi iniziare a piantare i semi. Non concentrarti sul numero di semi. Poiché questi semi sono minuscoli, puoi facilmente piantarne da 3 a 5 (un piccolo pizzico riempirà circa 3 o 4 contenitori). Dopo aver seminato i semi, innaffiali.

Se volessi, ad esempio, 2 piante di menta, seminare 20 semi su un vassoio o un vaso sarebbe leggermente eccessivo, ma dopo la germinazione, selezioneresti solo 5 dei migliori, più grandi e più sani per l‘invasatura e il cestino il resto, poi butta via quello che non vuoi dei 5 in seguito, una volta che crescono correttamente e puoi vedere quali sono le piante più cespugliose e vivaci.

Puoi iniziare a raccogliere le foglie di menta una volta che la pianta ha più steli lunghi circa 6-8 pollici. Questo dovrebbe richiedere circa due mesi se coltivi piante da seme o meno tempo se acquisti piante da vivaio. Non raccogliere più di un terzo di una pianta alla volta, poiché ciò può indebolire la pianta.

La menta, come la maggior parte delle erbe, è meglio usarla fresca quando gli oli volatili sono più intensi. Puoi iniziare la raccolta non appena le foglie compaiono sopra in primavera e continuare fino alle prime gelate. Strappare le punte degli steli incoraggerà le piante a crescere.

Puoi raccogliere le foglie di menta durante la stagione. Tagliare regolarmente gli steli e le foglie della pianta non solo controllerà la sua crescita, ma ti darà anche foglie di menta più gustose. Il sapore delle foglie di menta giovane è più forte di quello delle foglie più vecchie.

Taglia i rametti e le foglie secondo necessità. Se non raccogli regolarmente la tua menta, trarrà beneficio da una tosatura a metà stagione. Ad un certo punto, probabilmente noterai che gli steli si allungano e le foglie si accorciano. Questo è il momento di ridurre la pianta da un terzo alla metà. Ciò lo incoraggerà a inviare di nuovo nuovo fogliame fresco con foglie di buone dimensioni.

Le foglie inferiori dello stelo devono essere strappate prima di inserirlo nell‘acqua. strappare le foglie ridurrà le possibilità di decadimento. Cambia regolarmente l‘acqua per evitare la crescita di funghi e batteri. In circa 10-15 giorni vedrai crescere le radici nella parte sommersa dello stelo.

Le talee di menta diventeranno sicuramente piante sane. Assicurati di immergerlo in acqua per un buon periodo di tempo (ideale è utilizzare una lunghezza di taglio di 8 cm). Ponete l‘estremità della talea immersa nell‘acqua, i fusti inizieranno a mostrare la radice in 12-14 giorni e piantatela nel terreno.

La menta può essere una pianta relativamente poco pratica. Se lo pianti in un terreno fertile e ti assicuri che abbia abbastanza acqua, crescerà e crescerà durante la primavera, l‘estate e l‘autunno. Il tuo obiettivo principale quando ti prendi cura della menta è spesso potarla e tirarla su per evitare che sorpassi il resto del giardino.

Il taglio dello stelo è un altro modo in cui puoi coltivare la menta. Prendi le talee da una pianta esistente e mettile in acqua. Prima di mettere le talee di menta in acqua, controlla che il gambo abbia nuove foglie in alto. Ciò aumenterà le possibilità che la pianta cresca bene. una volta ottenuto lo stelo perfetto, taglia circa 5-6 pollici del gambo.

Mantieni il letto umido spruzzandolo un paio di volte al giorno finché i semi non germogliano. Potresti voler coprire il letto con coperture a file galleggianti, che puoi rimuovere facilmente per assicurarti che il terreno rimanga umido, per evitare che la fauna selvatica interferisca con i tuoi semi appena seminati o per proteggerlo dalle forti piogge.

Aspetta solo che germoglino, quindi dovrai rimuoverne alcuni se escono come un tappeto spesso; tira fuori quello che non vuoi, ma assicurati che il terreno nel vaso sia prima umido e alleviali con il minor disturbo possibile. Una volta che quelli rimasti ottengono la loro seconda serie di foglie (foglie vere, non i cotiledoni, la prima serie), dovrai pungerle, quante ne hai bisogno, in vasi individuali, quindi invasare in quelli più grandi finché non re abbastanza grande da poter essere messo all‘esterno o in un contenitore molto più grande.

Ogni specie è diversa, quindi assicurati di controllare il CODICE DI GERMINAZIONE elencato sul sito Web, nel catalogo o sul pacchetto di semi. Quindi, segui le ISTRUZIONI PER LA GERMINAZIONE prima di piantare. Alcune specie non necessitano di alcun pretrattamento per germinare, ma alcune specie hanno meccanismi di dormienza che devono essere rotti prima che il seme possa germogliare. Una parte della dormienza può essere interrotta in pochi minuti, ma alcune specie impiegano mesi o addirittura anni.

Le nostre tariffe di spedizione sono calcolate in base ai nostri costi di spedizione medi effettivi. Non cerchiamo di trarre profitto dalle spese di spedizione, quindi ti assicuriamo che le nostre tariffe di spedizione riflettono una media di quanto costa portare i nostri prodotti garantiti a casa tua in modo sicuro.

Coltivare le tue piante dai semi è il modo più economico per aggiungere nativi alla tua casa. Prima di iniziare, una delle cose più importanti da sapere sui semi delle piante selvatiche è che molti hanno meccanismi di dormienza incorporati che impediscono al seme di germinare. In natura, questo impedisce a una popolazione di piante di germogliare tutta in una volta, prima di uccidere le gelate o in periodi di siccità. Per propagare le piante autoctone, un giardiniere deve rompere questa dormienza prima che il seme cresca.

Questi semi passano sempre attraverso il controllo di qualità (un processo in quattro fasi) e vengono fatti sforzi consapevoli per selezionare i migliori. Successivamente, questi semi giungono nelle condizioni di conservazione e confezionamento più idonee. Porta questo e inizia a coltivare la menta in casa e trai beneficio da esso.

Sappiamo tutti che la menta è un‘erba facile da usare che ha diversi usi. Questo rende i giardinieri curiosi dei tempi di consegna di questa pianta. La maggior parte dei portali online sono inondati di domande come quanti giorni per coltivare la menta dal seme? Un‘altra variante di questa domanda è quanto tempo impiega il seme di menta a crescere dal seme? Oppure Quando si può usare la menta piantata all‘interno o all‘esterno? La semplice risposta a questo è la pazienza è la chiave del giardinaggio.

Uso medicinale: viene utilizzato principalmente per disturbi respiratori ma sono stati registrati anche molti altri usi. Sono principalmente le foglie che vengono utilizzate, di solito per fare un tè che viene bevuto per tosse, raffreddore, crampi allo stomaco, asma, indigestione e mal di testa.