Semi di sesamo nero.

Questi semi neri sono i migliori dopo una leggera tostatura per un minuto per far risaltare il sapore terroso e di nocciola. Usati spesso nella cucina asiatica per il loro gusto, colore e consistenza, sono comunemente visti in involtini di sushi, piatti di riso e insalate. Un altro ottimo uso dei semi di sesamo nero è quello di incrostare il pesce o il maiale prima di scottarlo.

I semi di sesamo sono estremamente versatili sia nei cibi dolci che in quelli salati! Aggiungi questi minuscoli semi ai prodotti da forno per un morso ricco di noci, cremoso e colorato senza la pesantezza o l‘ingombro delle noci. Puoi anche utilizzare i semi di sesamo in una serie di cibi salati, come aggiunta, rivestimento o guarnizione. Aggiungi i semi di sesamo a insalate, vinaigrette, yogurt, muesli e molto altro! Top salmone, pollo, tofu o carne con una spolverata di semi di sesamo nero per un‘aggiunta drammatica e ricca di noci! Prova questa deliziosa ricetta per il salmone in crosta di sesamo con una vinaigrette allo zenzero e lime! .

Come condimento, puoi cospargere di semi di sesamo tostati sopra patatine fritte, insalate e zuppe. I semi non tostati possono essere usati per fare la pasta di tahini, che è un ingrediente utilizzato in molti piatti mediorientali. Il sapore di nocciola e la croccantezza si sposano bene con molti tipi di prodotti da forno, sia dolci che salati. Ci sono molte ricette tra cui scegliere.

Versare lentamente il composto di semi di sesamo, mescolando, nella soluzione di acqua e zucchero nella pentola. Mettere la pentola a fuoco medio, mescolando continuamente per evitare grumi, e portare a ebollizione la zuppa. Ridurre il fuoco a medio-basso e far sobbollire la zuppa finché non si addensa, mescolando continuamente per evitare che la zuppa si bruci sul fondo; 10 minuti.

La maggior parte di noi è abituata alla varietà di sesamo bianco, tuttavia se non hai mai visto prima quelli neri, tienili d‘occhio. Quelli che chiamiamo bianchi o in realtà più di un colore marrone / marrone. Ci sono semi di sesamo che sono bianchissimi, come questi: .

Nonostante il fatto che i semi di sesamo nero conferiscano un sapore leggermente più intenso rispetto alla varietà bianca, la differenza principale tra i due sarà visiva. I semi di sesamo nero possono essere usati come sostituto del bianco senza molto effetto sul gusto, ma daranno un aspetto drammaticamente diverso. Lo stesso vale quando si utilizzano semi di sesamo bianco al posto del nero. Ad esempio, i semi di sesamo bianchi non saranno così sorprendenti in un piatto di pasta come quelli neri.

Sono disponibili varietà bianche e nere di semi di sesamo. Il bianco ha un sapore delicato e può essere utilizzato in tutti i piatti che richiedono semi di sesamo. I semi neri hanno un sapore più ricco e un aroma più forte e sono usati al meglio insieme ad altri ingredienti audaci per non sopraffare il piatto. Tuttavia, la scelta dei semi di sesamo neri rispetto a quelli bianchi è di solito più per l‘aspetto che per la differenza di sapore.

Nota che la sottile differenza di sapore potrebbe essere leggermente più un problema nei dessert. Il sapore dei semi di sesamo nero è un po‘ più adatto per l‘abbinamento con spezie più saporite che con la dolcezza. Potrebbe essere in grado di distinguersi di più. La delicatezza dei semi di sesamo bianco si sposa bene con la dolcezza e i delicati sapori dei dessert. Detto questo, le differenze sono abbastanza lievi da poter essere ancora utilizzate per fornire sapori quasi identici.

Nel frattempo, in una padella asciutta a fuoco medio, tostare i semi di sesamo bianco e nero fino a quando non saranno fragranti e tostati, mescolando e scuotendo la padella per garantire una tostatura uniforme. Usa i semi di sesamo bianco come indicatore di quanto sono tostati i semi di sesamo nero. Quando i semi di sesamo bianchi saranno dorati, toglieteli dal fuoco e trasferiteli in un piatto per evitare che i semi si brucino; 8-10 minuti. Mettere da parte a raffreddare completamente.

I semi di sesamo nero hanno un ricco sapore di nocciola, che li rende una deliziosa aggiunta ai curry o semplicemente mangiati direttamente dalla confezione, per uno spuntino ricco di proteine. Sebbene sia un seme oleoso, il contenuto di grassi è in gran parte della varietà insaturo, il che lo rende uno degli oli da cucina più sani da usare.

Aggiungere la farina di riso glutinoso raffreddata. Frullare più volte per amalgamare bene e macinare ulteriormente i semi di sesamo. Lascia che la polvere si depositi prima di aprire il coperchio. Aggiungi 2 tazze (500 ml) di acqua nel frullatore. Frullate fino ad ottenere un composto omogeneo e molto liscio; circa 2 minuti.

Usa semi di sesamo nero per piatti di colore più chiaro e prodotti da forno in cui desideri il forte contrasto visivo nero su bianco o nero su marrone. Usali nei noodles e su alcuni dolci. Inoltre, usali in piatti salati che hanno spezie forti poiché il sapore delicato dei semi di sesamo bianco potrebbe quasi scomparire in quelle applicazioni. Inoltre, puoi usare i semi di sesamo nero al posto dei semi di papavero in molte ricette di pane.

*Se i semi di sesamo sono polverosi, sciacquarli bene sotto l‘acqua fredda in un colino a maglie fini. Scuotere l‘acqua in eccesso. Trasferire in una padella ad asciugare a fuoco medio-medio-alto. Mescolare con una spatola resistente al calore o un cucchiaio di legno per garantire un‘asciugatura uniforme. Guarda attentamente perché possono bruciare rapidamente una volta completamente asciutti. Ci vorranno circa 8-10 minuti.

I semi di sesamo nero regale sono venduti in quantità da 5 libbre e sono popolari nelle miscele di condimento mediorientali e asiatiche. I semi di sesamo nero sono piatti e di forma ovale e aggiungeranno croccantezza e un sapore dolce e di nocciola a qualsiasi piatto che prepari. Questo ingrediente esalta piatti dolci e salati, prodotti da forno e molto altro, rendendolo un alimento base della dispensa.

I semi di sesamo devono essere conservati in un contenitore ermetico. I semi non refrigerati possono essere conservati in un luogo fresco e asciutto per un massimo di tre mesi. Se refrigeri i semi, dureranno fino a sei mesi; quelli congelati andranno bene fino a un anno. L‘olio di sesamo, invece, è notevolmente stabile e si conserva per anni senza irrancidire, anche in climi caldi.

I semi di sesamo sono stati usati in cucina per migliaia di anni e gli antichi guaritori includevano questo ingrediente incredibilmente nutriente in un gran numero di rimedi. Oggi puoi gustare diversi deliziosi semi di sesamo biologici in vari modi e ogni pasto con essi gioverà alla tua salute sotto molti aspetti.

I semi di sesamo sono disponibili confezionati nella sezione delle spezie dei negozi di alimentari, nonché in grandi quantità nei negozi di alimenti naturali e nei mercati del Medio Oriente. A causa del loro alto contenuto di olio, i semi diventeranno rapidamente rancidi. È meglio acquistarli in piccole quantità e usarli rapidamente.

Poiché i semi di sesamo nero sono usati per promuovere i movimenti intestinali, non dovrebbero essere usati in pazienti con diarrea o feci molli. Al momento della stesura di questo documento, non sono note interazioni farmacologiche con i semi di sesamo nero. Come sempre, assicurati di consultare un medico autorizzato prima di assumere semi di sesamo nero o qualsiasi altro rimedio a base di erbe o integratore alimentare.

I semi di sesamo nero sono ricchi di acidi grassi omega 3 salutari, che possono lubrificare le pareti intestinali e aiutare con la stitichezza. I semi sono anche ricchi di fibre, che possono migliorare i movimenti intestinali. Pertanto, avere semi di sesamo nero protegge il sistema digestivo da vari problemi.

I composti presenti in questi semi aiutano ad abbassare il livello di colesterolo nel corpo. Hanno anche magnesio che mantiene sotto controllo la pressione sanguigna. Il consumo di semi di sesamo nero può aiutarti a regolare i livelli di colesterolo nel corpo e questo previene ulteriormente eventuali problemi di salute.

Un piccolo studio condotto su 30 persone ha scoperto che il consumo di 2, 5 grammi di semi di sesamo nero al giorno per 4 settimane durante i pasti riduceva i livelli solitamente aumentati di pressione sanguigna. Mentre il gruppo di controllo che ha ricevuto un placebo non ha riscontrato alcun miglioramento. Molti altri studi clinici hanno scoperto che i semi di sesamo nero hanno un impatto positivo sulla pressione sanguigna.

Il sesamo è un anno forte e snello che cresce fino a circa 3 - 6 piedi di altezza con foglie sottili di colore verde scuro e fiori a forma di tromba lunghi un pollice dal rosa pallido al viola chiaro che scorrono lungo il suo gambo quadrato. Può essere coltivata in climi più freddi, ma la produzione di semi avviene solo con 90-120 giorni di clima caldo. Inizia dentro e trapianta in un terreno caldo per la decorazione nei giardini del nord.

I semi di sesamo nero possono favorire l‘allattamento nelle madri che allattano, aiutando così le neomamme a migliorare il flusso del latte materno. I semi sono ricchi di vitamina B, zinco, magnesio, rame, grassi insaturi ecc. che si fa strada nel latte, contribuendo così alla crescita sana del bambino.

Originario dell‘Africa e delle parti più calde dell‘Asia, il sesamo è uno dei primi alimenti e olio registrati in Cina, Giappone, India e nell‘antica Grecia. Sia i documenti babilonesi che quelli assiri di circa 4. 000 anni fa menzionano il sesamo. Egizi e persiani preparavano il pane con la farina di sesamo e i romani schiacciavano i semi e usavano il burro come usiamo oggi il tahini.

Anche le cucine in cui vengono comunemente usati entrambi i tipi di semi di sesamo sono diverse. I semi di sesamo nero sono tipicamente usati nei piatti dell‘Estremo Oriente come il tong sui di Canton in Cina e il sushi in Giappone. I semi di sesamo bianco sono usati nei piatti occidentali come i panini per hamburger americani e nei piatti mediorientali come l‘hummus.

I semi di sesamo hanno svolto un ruolo importante tra gli esseri umani per millenni. Le prove archeologiche mostrano che l‘uso dell‘olio di sesamo come alimento risale a migliaia di anni fa in Medio Oriente e che i babilonesi lo usavano come base di profumeria già nel 2100 a. C. Per illustrare ulteriormente la relazione di lunga data, gli antichi dipinti egizi mostrano semi di sesamo cosparsi sul pane e ci sono prove che l‘olio fosse usato per la purificazione cerimoniale.

Astenersi dal pubblicare commenti osceni, diffamatori o provocatori e non indulgere in attacchi personali, insulti o incitamento all‘odio contro qualsiasi comunità. Aiutaci a eliminare i commenti che non seguono queste linee guida contrassegnandoli come offensivi. Lavoriamo insieme per mantenere la conversazione civile.