Soia: valori nutrizionali ed effetti sulla salute.

Cosa separa la NC State University dalle altre scuole? La stessa cosa che lo collega a ogni angolo della Carolina del Nord: NC State Extension. Lavorando fianco a fianco con i nostri partner di N. C. A&T e 101 governi locali, conduciamo ricerche innovative che affrontano problemi del mondo reale nelle comunità di tutto lo stato.

Le alternative alla carne, contenenti proteine ​​di soia o tofu, vengono utilizzate per imitare la carne, come hamburger, salsicce, bacon e hot dog. Generalmente, sono privi di colesterolo e meno grassi rispetto alla carne. Sono ottime fonti di proteine, ferro e vitamine del gruppo B.

Le soluzioni esistono ma sono possibili solo se le imprese assumono un ruolo di primo piano nella trasformazione del mercato. Le aziende alimentari, i grandi rivenditori, i produttori, i commercianti e gli investitori hanno l‘opportunità e la responsabilità di produrre e acquistare soia senza distruggere habitat importanti e la loro fauna selvatica.

Serviamo più di 10. 000 coltivatori di soia nel North Dakota. Ogni agricoltore contribuisce con la metà dell‘1 percento del prezzo di ogni staio nel punto vendita al pagamento della soia. La metà di questi fondi va al controllo nazionale e l‘altra metà finanzia iniziative in North Dakota.

Soybean Division è composta da agricoltori in tutto lo stato che producono semi di soia come parte o per tutto il loro sostentamento. I semi di soia sono stati coltivati ​​per migliaia di anni come cibo per milioni di persone in tutto il mondo e come ingrediente per mangimi per l‘industria zootecnica. Ma c‘è di più in questo legume familiare oltre al semplice fagiolo che siamo arrivati ​​a dare per scontato.

Grazie mille per la pazienza e il supporto durante questi tempi folli e in costante cambiamento! Sebbene al momento stiamo evadendo rapidamente gli ordini, è il nostro periodo di raccolta dell‘anno, quindi si prega di consentire da 4 a 6 giorni lavorativi. (Clicca qui per aggiornamenti e maggiori informazioni. ) .

I fagioli secchi maturi devono essere messi a bagno prima della cottura. Immergere 24 ore in acqua fredda. La refrigerazione è necessaria per prevenire la fermentazione. Cuocere i fagioli nella loro acqua di ammollo (contiene vitamine), cuocere a fuoco lento per 4-5 ore in una casseruola (aggiungere acqua se necessario), cuocere a 15 libbre per un‘ora in una pentola a pressione, o cuocere a fuoco lento per 8-12 ore fornello.

I semi di soia messi a bagno, macinati finemente e filtrati producono un liquido chiamato latte di soia. Il latte di soia semplice e non fortificato è un‘ottima fonte di proteine ​​di alta qualità e vitamine del gruppo B, ma manca di calcio e vitamina D. Tuttavia, sono disponibili versioni fortificate.

È stato dimostrato che l‘applicazione di zolfo in eccesso rispetto al fabbisogno di soia aumenta gli amminoacidi contenenti zolfo cisteina e metionina, ma non è stato dimostrato che aumenti la concentrazione proteica totale a meno che la resa dei semi di soia non sia influenzata da una carenza di zolfo.

I semi di soia contengono più proteine ​​della carne magra. Due libbre di semi di soia forniscono l‘equivalente proteico di 5 libbre di manzo disossato, 15 litri di latte, 6 dozzine di uova o 4 libbre di formaggio. La proteina di soia è l‘unica proteina vegetale completa; cioè contiene tutti gli amminoacidi essenziali per la salute umana. Tuttavia, è un po‘ basso negli amminoacidi metionina e cistina, ma questi possono essere integrati mangiando cereali integrali (grano, segale, riso integrale, ecc. ), pesce o caseina (proteine ​​del latte).

Come con tutti i cereali, il deterioramento e la germinazione ridotta si verificheranno rapidamente se l‘umidità di stoccaggio è troppo alta. L‘alto contenuto di olio dei semi di soia li rende ancora più suscettibili al deterioramento rispetto al mais; quindi i semi di soia devono essere più secchi di circa due punti rispetto al mais per una corretta conservazione.

Ricerche recenti hanno mostrato una tendenza a produrre cloruro in alcuni suoli del Minnesota, che può potenzialmente ridurre la resa dei semi di soia. Il potenziale di riduzione della resa dovuto al Cl- è legato alle precipitazioni stagionali con un impatto ridotto che si verificano negli anni con precipitazioni superiori alla norma.

Il riso carente di potassio avrà aree gialle o marroni sulle punte e sui bordi delle foglie. La fertilità del suolo è uno dei numerosi fattori, tra cui luce, umidità, erbe infestanti, insetti e malattie, che influiscono sulla resa delle colture. Una parte importante dell‘agricoltura è la capacità, ecc.

Anche se va bene applicare P o K direttamente prima del raccolto di soia, la ricerca ha dimostrato che la soia è meno sensibile ai tempi di applicazione all‘interno di un sistema di coltivazione di due anni e fornirà la massima resa finché al tasso di P o K applicato a la coltura precedente è sufficiente per entrambe le colture in rotazione. Un‘eccezione sono le situazioni in cui P può essere rapidamente legato. È più probabile che la soia coltivata su terreni con un pH di 8, 0 o superiore risponda a un‘applicazione di P direttamente prima del raccolto di soia.

Il National Agricultural Statistics Service, una branca del Dipartimento dell‘Agricoltura degli Stati Uniti, pubblica il rapporto sulle intenzioni di semina ogni anno alla fine di marzo. Questo rapporto fornisce una stima stato per stato di quanti acri di mais, soia, grano e cotone pianteranno nella prossima stagione di crescita.

È importante eliminare o gestire, per quanto possibile, i fattori che stressano la pianta di soia. Inoltre, è stato riscontrato che il nitrato riportato da colture precedenti aumenta la presenza di clorosi, specialmente nelle varietà meno tolleranti.

I semi di soia crudi non sono sicuri da mangiare poiché alcune sostanze chimiche possono causare problemi digestivi e problemi di salute a lungo termine. Queste sostanze chimiche vengono distrutte dal calore, quindi i semi di soia devono essere cotti con calore umido (vapore, bollitura, bollitura, ecc. ) prima del consumo.

La probabilità di una risposta al fertilizzante P negli intervalli bassi e molto bassi è risultata inferiore per la soia rispetto al mais. Questa differenza può essere attribuita alla prevalenza della clorosi da carenza di ferro nei siti riassunti nella Tabella 3, che limitava il potenziale del fertilizzante P di aumentare la resa.

I semi di soia sono a basso contenuto di calorie. Una porzione (mezza tazza) ha solo circa 100 calorie, molto meno di una porzione di carne. I semi di soia sono ottimi per una dieta per diabetici, poiché non contengono praticamente amido (dall‘1 al 3%; i carboidrati che contengono sono zuccheri complessi).

È possibile che le diminuzioni del test del suolo possano essere maggiori a causa di livelli di P o K iniziali estremamente elevati o a causa di alcuni fattori ambientali. Avere più campionamenti nella stessa area di un campo nel tempo è importante quando si valutano le tendenze dei valori dei test del suolo nel tempo.

Capire cosa classifica il cibo come biologico è complesso. I processi di produzione coinvolti nella coltivazione o nell‘allevamento del cibo lo qualificano come biologico, non il prodotto finale stesso. La classificazione biologica non dovrebbe essere un semaforo verde automatico che indica la qualità o la sicurezza di un prodotto.

Alti tassi di P o K applicati per la manutenzione si tradurranno comunemente in un ritorno inferiore nel valore del raccolto per libbra di nutriente applicato. L‘uso più economico del fertilizzante P e K consiste nell‘applicare solo ciò che è necessario di anno in anno. Non è stato dimostrato che il metodo build-and-maintain sia superiore all‘approccio di sufficienza per la gestione di P e K.

I semi di soia sono poveri di colesterolo, ma ricchi di grassi polinsaturi. Contengono anche elevate quantità di lecitina e acido linoleico, che hanno dimostrato di abbassare i livelli di colesterolo nel sangue. È stato anche scoperto che il contenuto di fibre solubili dei semi di soia aiuta a ridurre il colesterolo (vengono ridotti i tipi dannosi di colesterolo, non quelli benefici di cui il corpo ha bisogno).

Se il fosfato è raccomandato e applicato alla soia per campi con un pH di 7, 4 o superiore, il fertilizzante dovrebbe essere applicato in primavera prima della semina. Questa pratica ridurrà l‘intervallo di tempo per il contatto tra terreno e fertilizzante. Ciò riduce il legame di fosforo e la pianta di soia farà un uso più efficiente del fosfato applicato.

Vedere le nostre varietà di soia raggiungere il loro massimo potenziale di resa al momento del raccolto è sempre il gioco finale. Il primo passo verso questo obiettivo è assicurarci che la nostra genetica sia protetta prima che raggiunga la piantatrice. I nostri trattamenti avanzati per i semi di soia offrono varie opzioni per aiutarti a proteggerti dalle malattie trasmesse dai semi e dal suolo che riducono la resa e dagli insetti di inizio stagione.

La riduzione della resa dei semi di soia nelle classi P del suolo molto basse e basse è tale che l‘applicazione di P è giustificata nonostante la minore probabilità che si verifichi una risposta alla resa rispetto al mais. Le linee guida per i fertilizzanti fosfatici per la produzione di soia sono elencate nella Tabella 4. Le linee guida per l‘uso di potassio sono elencate nella Tabella 5.

Una libbra di semi di soia produrrà sei libbre di germogli, sufficienti per servire da 35 a 40 persone, quindi usa piccole quantità (un terzo di tazza di fagioli produrrà due tazze di germogli). Sciacquare i fagioli secchi con acqua e metterli in un contenitore adatto (va bene un barattolo di vetro o plastica) e coprire con acqua per una notte a temperatura ambiente. Eliminare l‘acqua, sciacquare con acqua fresca e coprire il contenitore con una garza per consentire la circolazione dell‘aria ma trattenere l‘umidità. Conservare in un luogo buio e caldo (da 70 a 80 gradi F. ) per 4-5 giorni. Risciacquare con acqua fresca più volte al giorno e capovolgere il contenitore per mescolare i germogli. Refrigerare 2 o 3 giorni prima di mangiare. Utilizzare entro 3 o 4 giorni.

L‘applicazione del letame ai campi di soia ha avuto un effetto positivo costante sulla resa del grano. Questa pratica di gestione ha anche aumentato la crescita vegetativa, che ha portato a un maggiore allettamento di alcune varietà. L‘aumento della crescita vegetativa ha anche fornito un ambiente più favorevole per la crescita e lo sviluppo della muffa bianca. L‘effetto del letame sulla produzione è stato lo stesso per diverse varietà di soia. Pertanto, le decisioni sulla selezione della varietà non dovrebbero essere modificate quando viene utilizzato il letame.

In Sud America, è probabile che la soia continui a trasferirsi negli ex pascoli, spostando potenzialmente il bestiame in nuove aree. Ma concentrarsi sull‘aumento dei raccolti, piuttosto che sull‘espansione, potrebbe aumentare la produzione di soia senza causare la distruzione dell‘ecosistema.

Diversi studi di ricerca hanno valutato l‘uso di zolfo (S) per la soia in Minnesota. La soia può rispondere all‘applicazione dello zolfo aumentando la crescita delle piante, ma i raccolti non sono quasi mai aumentati e in alcune circostanze sono diminuiti. Lo zolfo è suggerito solo nelle seguenti circostanze: .

Guida al campo di mais, soia, frumento e erba medica, Bollettino 827. Cerchi una guida pratica da portare sul campo per diagnosticare vari problemi di parassiti e di produzione? Questa guida è la risposta! Avrai bisogno di una di queste guide nel camion e forse un secondo nel trattore.